Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 59 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
  Stampa pagina

TECNICHE DI INNESTO E COLTURA DELLE SOLANACEE
Autore Messaggio
MessaggioInviato: sabato 19 novembre 2016, 9:56 
Avatar utente
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 settembre 2016, 20:01
Messaggi: 61
Località: palermo
Ciao a tutti! In questo topic sia io che bigen48 conosciuto anche come gianni48 (pollice) vi mostreremo le nostre esperienze su come creare degli alberelli di melanzana, innesti su diversi tipi di portainnesto, innesti multipli, vari tipi di innesto, innesti pomodoro ecc. ecc. Sono gradite foto e video per arricchire il topic (pollice)


Allegati:
20160704_091839.jpg
20160704_091839.jpg [ 179.85 KiB | Osservato 7375 volte ]
20160704_091850.jpg
20160704_091850.jpg [ 141.26 KiB | Osservato 7375 volte ]
20161104_145502.jpg
20161104_145502.jpg [ 470.84 KiB | Osservato 7375 volte ]
Top
 Profilo  
 

Re: TECNICHE DI INNESTO E COLTURA DELLE SOLANACEE
MessaggioInviato: domenica 20 novembre 2016, 15:10 
Avatar utente
Non connesso

Iscritto il: sabato 28 giugno 2014, 16:41
Messaggi: 367
Località: Reggio Emilia
Ciao Marcello!
Anche se l'ultimz "S" di AISPES sta per "SOLANACEE", nel forum questo argomento c'è assai poco, quindi ci voleva questo topic e speriamo che interessi anche altri, oltre a noi ue :D
stamattina ho potato e messo a svernare i due solanum innestati:
Il chrysostrichum l'avevo innestato l'anno scorso in agosto (troppo tardi per avere una produzione nell'anno) mentre quest'anno in aprile ho innestato un torvum svernato, che ha cominciato a produrre in luglio, come si può vedere nel seguente video:


Link


Ho sperimentato tre innesti ma in futuro farò solo innesti a penna, cercando di perfezionare la tecnica.
Nello scorso inverno questo Solanum laciniatum è rimasto fuori e quest'anno ha sviluppato un grosso apparato radicale e rami di diametro notevole; se resisterà anche quest'anno, in aprile lo innesterò a corona per vedere cosa succede :D

Allegato:
laciniatum.JPG
laciniatum.JPG [ 66.98 KiB | Osservato 7361 volte ]


Top
 Profilo  
 

Re: TECNICHE DI INNESTO E COLTURA DELLE SOLANACEE
MessaggioInviato: lunedì 21 novembre 2016, 13:25 
Socio AISPES
Socio AISPES
Avatar utente
Non connesso

Iscritto il: martedì 9 ottobre 2012, 22:21
Messaggi: 1709
Località: Cremona
Hai ragione Gianni sulla faccenda della "S" finale di AISPES, ma è stata messa apposta per non precludere delle strade, che adesso potete aprire voi con queste vostre esperienze ;)
Mi piacerebbe arricchire il post ma coltivo solo peppers e gli innesti li voglio provare per la prossima coltivazione :)

_________________
Marco ___________Immagine

"Il segreto non è prendersi cura delle farfalle, ma prendersi cura del giardino, affinché le farfalle vengano da te.

Alla fine troverai non chi stavi cercando, ma chi stava cercando te." ("Farfalle" di Mario Quintana)


Top
 Profilo  
 

Re: TECNICHE DI INNESTO E COLTURA DELLE SOLANACEE
MessaggioInviato: martedì 22 novembre 2016, 10:38 
Socio AISPES
Socio AISPES
Avatar utente
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 10 ottobre 2012, 20:00
Messaggi: 688
Località: Ciociaria
Complimenti ad entrambi e grazie per la condivisione. (clapping)
Aspettiamo anche tuoi video Marcello.

Per quel che mi riguarda, come il Presidente non ho esperienza di innesto cosa alla quale vorrei porre rimedio anch'io l'anno prossimo, magari partendo da qualcosa di più semplice, dagli agrumi: credo le tecniche siano le stesse.

Mal che vada vi rompo in privato per suggerimenti e consigli.

(happy)

_________________
Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile(W.Allen)


Top
 Profilo  
 

Re: TECNICHE DI INNESTO E COLTURA DELLE SOLANACEE
MessaggioInviato: martedì 22 novembre 2016, 15:53 
Avatar utente
Non connesso

Iscritto il: sabato 28 giugno 2014, 16:41
Messaggi: 367
Località: Reggio Emilia
kembol ha scritto:
Per quel che mi riguarda, come il Presidente non ho esperienza di innesto cosa alla quale vorrei porre rimedio anch'io l'anno prossimo, magari partendo da qualcosa di più semplice, dagli agrumi: credo le tecniche siano le stesse.

Mal che vada vi rompo in privato per suggerimenti e consigli.

(happy)


Non pensare che gli innesti su agrumi siano più facili di quelli su solanacee, anzi!
Anch'io ho cominciato con gli agrumi ma le percentuali di successo erano basse; uno del mio paese ha frequentato un corso, poi ha fatto delle prove: 7 su 7 sbagliati... e il problema maggiore è che sulla frutta l'esito lo hai dopo mesi, mentre sulle solanacee dopo poche settimane :)


Top
 Profilo  
 

Re: TECNICHE DI INNESTO E COLTURA DELLE SOLANACEE
MessaggioInviato: martedì 22 novembre 2016, 17:19 
Avatar utente
Non connesso

Iscritto il: sabato 28 giugno 2014, 16:41
Messaggi: 367
Località: Reggio Emilia
Credo che il video sia il miglio mezzo per mostrare come si è operato ma per farlo ci vuole tempo... in marzo-aprile comincerà il periodo degli innesti e penso che allora sia Marcello che io cominceremo a raccogliere il materiale per postarne qulacuno. :)


Top
 Profilo  
 

Re: TECNICHE DI INNESTO E COLTURA DELLE SOLANACEE
MessaggioInviato: mercoledì 23 novembre 2016, 22:16 
Avatar utente
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 settembre 2016, 20:01
Messaggi: 61
Località: palermo
kembol ha scritto:
Complimenti ad entrambi e grazie per la condivisione. (clapping)
Aspettiamo anche tuoi video Marcello.

Per quel che mi riguarda, come il Presidente non ho esperienza di innesto cosa alla quale vorrei porre rimedio anch'io l'anno prossimo, magari partendo da qualcosa di più semplice, dagli agrumi: credo le tecniche siano le stesse.

Mal che vada vi rompo in privato per suggerimenti e consigli.

(happy)

Ciao kembol, gli innesti erbacei sono molto facili da eseguire l'attecchimento impiega qualche giorno dai 5 ai 10 giorni, questo è possibile solo se il portainnesto è in succhio!
Se invece si innesta quando la pianta non è in succhio l'innesto puo attecchire in ritardo con scarsa crescita, il callo cicatriziale non si forma uniformemente. Per quanto riguarda gli agrumi posso darvi tutti i consigli che volete :D Potature, malattie, parassiti, innesti, praticamente tutto :8 Ho una bella collezione di diverse varietà.


Top
 Profilo  
 

Re: TECNICHE DI INNESTO E COLTURA DELLE SOLANACEE
MessaggioInviato: giovedì 24 novembre 2016, 9:37 
Socio AISPES
Socio AISPES
Avatar utente
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 10 ottobre 2012, 20:00
Messaggi: 688
Località: Ciociaria
marcello79 ha scritto:
Ciao kembol, gli innesti erbacei sono molto facili da eseguire l'attecchimento impiega qualche giorno dai 5 ai 10 giorni, questo è possibile solo se il portainnesto è in succhio!
Se invece si innesta quando la pianta non è in succhio l'innesto puo attecchire in ritardo con scarsa crescita, il callo cicatriziale non si forma uniformemente.

Quindi presumo a fine inverno/inizio primavera giusto?

marcello79 ha scritto:
Per quanto riguarda gli agrumi posso darvi tutti i consigli che volete :D Potature, malattie, parassiti, innesti, praticamente tutto :8 Ho una bella collezione di diverse varietà.

Ottimo! L'intenzione iniziale è di innestare arancio su limone e limone/mandarino cinese su mandarino selvatico.
Ti "sfrutterò" sicuramente! ;) (drinks)

_________________
Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile(W.Allen)


Top
 Profilo  
 

Re: TECNICHE DI INNESTO E COLTURA DELLE SOLANACEE
MessaggioInviato: sabato 26 novembre 2016, 20:13 
Avatar utente
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 settembre 2016, 20:01
Messaggi: 61
Località: palermo
kembol ha scritto:
Ottimo! L'intenzione iniziale è di innestare arancio su limone e limone/mandarino cinese su mandarino selvatico.
Ti "sfrutterò" sicuramente! ;) (drinks)


Se vuoi fare un albero meta arancio e meta limone la cosa è fattibile, il mandarino selvatico non credo che esista :D solo pochi agrumi da seme non generano frutti uno è il kumquat nel mandarino è moto facile trovare semi nucellari quindi avrai un clone della pianta. La cosa migliore è innestare su portainnesti come citrange carizo, citrange c35, citrange troier, poncirus trifogliata, ecc. ogni portainnesto ha le sue caratteristiche anche di adattamento nei diversi terreni, alcuni sono immuni a diverse malattie come la tristeza degli agrumi, o il mal secco, altri non sono del tutto compatibili nell'innesto infatti possono generare disaffinità. Comunque sugli agrumi ci sarebbe da dire moltissimo (pollice)


Top
 Profilo  
 

Re: TECNICHE DI INNESTO E COLTURA DELLE SOLANACEE
MessaggioInviato: sabato 26 novembre 2016, 20:25 
Avatar utente
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 settembre 2016, 20:01
Messaggi: 61
Località: palermo
bigen48 ha scritto:
Credo che il video sia il miglio mezzo per mostrare come si è operato ma per farlo ci vuole tempo... in marzo-aprile comincerà il periodo degli innesti e penso che allora sia Marcello che io cominceremo a raccogliere il materiale per postarne qulacuno. :)


Si, ormai dobbiamo aspettare la primavera per avere nuove foto e video, al momento possiamo postare foto vecchie :D


Allegati:
20140902_153229.jpg
20140902_153229.jpg [ 292.45 KiB | Osservato 7267 volte ]
20160806_074226.jpg
20160806_074226.jpg [ 175.89 KiB | Osservato 7267 volte ]
P1060516.JPG
P1060516.JPG [ 286.37 KiB | Osservato 7267 volte ]
Top
 Profilo  
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 59 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron