Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 
  Stampa pagina

USO DELLA FOTOCAMERA COME MICROSCOPIO
Autore Messaggio
MessaggioInviato: giovedì 28 aprile 2016, 20:37 
Avatar utente
Non connesso

Iscritto il: sabato 28 giugno 2014, 16:41
Messaggi: 277
Località: Reggio Emilia
Mi sono reso conto che c'è una grossa lacuna nelle mie conoscenze:
non conosco la struttura interna dei peppers (guance)
Per me che faccio innesti, è utile sapere dove si trova il cambio nel fusto per capire come effettuare i tagli in modo da avere buone probabilità di successo.
In internet non ho trovato risposte sull'argomento e nemmeno nei forum; inoltre non ho un microscopio... ma forse la mia reflex, con i suoi 24 mp mi può essere utile.
Oggi ho fatto un innesto (posterò il filmato); quando ho tagliato il portainnesto ho osservato la sua sezione e ho notato che si vedono abbastanza bene i fasci fibrovascolari.
Ho cercato di individuare il cambio che passa fra il floema (che formerà il libro) e lo xilema (che formerà il legno). Sono arrivato a questa conclusione:
Allegato:
sezione600.jpg
sezione600.jpg [ 93.49 KiB | Osservato 1483 volte ]
Allegato:
studio della sezione.jpg
studio della sezione.jpg [ 291.73 KiB | Osservato 1483 volte ]


dove ho colorato in blu il floema, in giallo il cambio e in rosso lo xilema.


Però mi rimanevano dubbi e fu allora che mi venne l'idea di fare una sezione sottile e di fotografarla per trasparenza, dopo averla messa sul vetro di un faretto del light box:

Allegato:
sezione sottile fotografata per trasparenza.JPG
sezione sottile fotografata per trasparenza.JPG [ 157.6 KiB | Osservato 1483 volte ]


Ingrandendo la foto, il risultato mi sembra molto buono:

Allegato:
cambio.jpg
cambio.jpg [ 462.95 KiB | Osservato 1483 volte ]


Anche se non ho usato microscopio ne' coloranti, appaiono molto chiaramente le varie formazioni all'interno della sezione.

Ruotando l'immagine e inquadrando il fascio in alto a destra,
Allegato:
ffv.JPG
ffv.JPG [ 112.3 KiB | Osservato 1483 volte ]


si possono mettere in evidenza le varie parti:
Allegato:
ffv1.JPG
ffv1.JPG [ 146.02 KiB | Osservato 1483 volte ]


Ho poi fatto una sezione sottile sull'internodo sopra ai cotiledoni di un'altra pianta:

Allegato:
a1.jpg
a1.jpg [ 162.04 KiB | Osservato 1483 volte ]


Qui si nota una maggiore lignificazione e la sezione non è pentagonale ma quadrangolare. Quelle formazioni visibili all'esterno son dovute al fatto che ho posto la sezione in una goccia d'acqua (meglio non farlo).

Ho poi fatto una sezione sottile in un internodo vicino all'apice vegetativo e il risultato è stato questo:

Allegato:
sezione fatta su un internodo vicino all'apice.jpg
sezione fatta su un internodo vicino all'apice.jpg [ 134.24 KiB | Osservato 1483 volte ]


Mi sembra di notare che qui c'è un cambio all'esterno del floema ...
Nelle piante legnose ci sono due cambi: il cambio cribrovascolare fra libro e legno, che produce legno verso l'interno e libro verso l'esterno... e il cambio subero-fellodermico all'esterno del libro, che produce corteccia verso l'esterno.
Forse nel fusto dei Capsicum questo sdoppiamento del cambio si ha solo all'inizio, poi quello esterno sparisce... ma questa è solo un'ipotesi. (blink)


Top
 Profilo  
 

Re: USO DELLA FOTOCAMERA COME MICROSCOPIO
MessaggioInviato: venerdì 29 aprile 2016, 16:11 
Socio AISPES
Socio AISPES
Avatar utente
Non connesso

Iscritto il: martedì 9 ottobre 2012, 22:21
Messaggi: 1691
Località: Cremona
Interessantissimo post Gianni, anche senza microscopio hai reso molto comprensibile l'argomento, è una cosa che non abbiamo mai approfondito e non so aiutarti ma posso provare ad usare il microscopio che ho, non è super ma fa il suo sporco lavoro, per vedere se la tua considerazione la si può riscontrare anche su altre varietà, a quante coppie di foglie hai tagliato il portainnesto e dove? Se si vede nel video che posterai lo capisco da me :D

_________________
Marco ___________Immagine

"Il segreto non è prendersi cura delle farfalle, ma prendersi cura del giardino, affinché le farfalle vengano da te.

Alla fine troverai non chi stavi cercando, ma chi stava cercando te." ("Farfalle" di Mario Quintana)


Top
 Profilo  
 

Re: USO DELLA FOTOCAMERA COME MICROSCOPIO
MessaggioInviato: venerdì 29 aprile 2016, 19:13 
Avatar utente
Non connesso

Iscritto il: sabato 28 giugno 2014, 16:41
Messaggi: 277
Località: Reggio Emilia
Ecco il video, che ho postato anche nella discussione sugli innesti:


Link


Quello che mi chiedi si vede abbastanza bene, comunque ho tagliato sotto alla quarta coppia di foglie compresi i cotiledoni.
Cercherò anch'io di approfondire lo studio dell'istologia delle solanacee quanto basta per i miei scopi, comunque credo che con tecniche come questa si aprano orizzonti nuovi... in rete non c'è quasi nulla sull'argomento :D


Top
 Profilo  
 

Re: USO DELLA FOTOCAMERA COME MICROSCOPIO
MessaggioInviato: sabato 30 aprile 2016, 12:14 
Non connesso

Iscritto il: domenica 27 luglio 2014, 18:49
Messaggi: 35
Buongiorno Bigen48! Grande idea usare la reflex, io avevo provato un sistema simile con una compatta ma i risultati erano stati ben al di sotto di queste immagini!! Davvero belle, complimenti!
Se vuoi informarti un po' sulla microscopia e su tavole anatomiche ti consiglio di guardare qui:
- http://www.dipbot.unict.it/frame/botgenit.htm
- http://www.bioveg.unito.it/atlante/
- http://www.atlantebotanica.unito.it/page.asp?.
Anche se non trovi immagini specifiche del genere Capsicum, l'anatomia del fusto è grossomodo sempre uguale, ovvero l'organizzazione dei tessuti è conservata, almeno all'interno dello stesso phylum.
Ancora complimenti per le immagini
Lizard


Top
 Profilo  
 

Re: USO DELLA FOTOCAMERA COME MICROSCOPIO
MessaggioInviato: sabato 30 aprile 2016, 12:35 
Avatar utente
Non connesso

Iscritto il: sabato 28 giugno 2014, 16:41
Messaggi: 277
Località: Reggio Emilia
Grazie!
Ne ho visto alcune e sono bellissime!
Credo comunque che l'istologia del Capsicum possa darci delle sorprese :)
Non ho a disposizione i mezzi usati nelle università :( però cercherò di fare qualcosa: ad esempio osservare sezioni dei vari internodi dall'apice vegetativo fino al tratto che si trova sotto ai cotiledoni.


Top
 Profilo  
 

Re: USO DELLA FOTOCAMERA COME MICROSCOPIO
MessaggioInviato: sabato 30 aprile 2016, 13:44 
Avatar utente
Non connesso

Iscritto il: sabato 28 giugno 2014, 16:41
Messaggi: 277
Località: Reggio Emilia
Lizard ha scritto:
Buongiorno Bigen48! Grande idea usare la reflex, io avevo provato un sistema simile con una compatta ma i risultati erano stati ben al di sotto di queste immagini!! Davvero belle, complimenti!
Se vuoi informarti un po' sulla microscopia e su tavole anatomiche ti consiglio di guardare qui:
- http://www.dipbot.unict.it/frame/botgenit.htm" onclick="window.open(this.href);return false;
- http://www.bioveg.unito.it/atlante/" onclick="window.open(this.href);return false;
- http://www.atlantebotanica.unito.it/page.asp? onclick="window.open(this.href);return false;.
Anche se non trovi immagini specifiche del genere Capsicum, l'anatomia del fusto è grossomodo sempre uguale, ovvero l'organizzazione dei tessuti è conservata, almeno all'interno dello stesso phylum.
Ancora complimenti per le immagini
Lizard


Uso una reflex Nikon d5200, con sensore da 24 mp, che fa foto da 6000x4000 mp, con obiettivo macro; per curiosità ho provato anche con una la compatta Canon pewershot s3is, mettendo il preparato quasi a contatto con l'obiettivo; si vede qualcosa ma i risultati sono ovviamente peggiori.
Fra le diapositive agli indirizzi che mi hai consigliato mi interessa questa:
http://www.bioveg.unito.it/atlante/FU/sld014.htm
e le successive fino alla 19, poi ci sono quelle relative a strutture secondarie.

Penso però che, anche se è vero che grossomodo le strutture primarie delle dicotiledoni seguono schemi simili, ho notato che nel fusto ci sono differenze fra gli internodi, procedendo dalla base fino all'apice e nelle diapositive che ho visto mancano importanti indicazioni come l'internodo dal quale sono state prelevate le sezioni sottili.
Forse per avere elementi utili allo studio della tassonomia delle piante è utile avere belle immagini ma ai fini pratici, uno come me, interessato agli innesti su solanacee, sente il bisogno di conoscere la struttura di ciascun internodo in modo da sapere come e dove si deve tagliare per avere più probabilità di attecchimento.
Gianni


Top
 Profilo  
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron